sabato 16 giugno 2012

La Malattia del Secolo: l'Umanità

Si impara con il trascorrere della propria vita che l’uomo, essere ibrido pronto a trasformarsi sempre in altro, diviso tra l’ essere e il voler essere, ricerca continuamente sperando di trovare un senso alle strade battute, alle strade da dover battere. Egli, però, non sa dove andare, non sa cosa fare, finge di essere risoluto ma si accorge di non esserlo.

 Non c'è cura all'umanità,, malattia eterna a cui solo pochi riescono a sopravvivere dignitosamente. Eppure come sopravvivere? 

Forse la cura è la filosofia. 

Dopo millenni di ricerca l'uomo ha trovato, ha cercato di dare risposte a tutte le sue domande, ma a volte ha fallito miseramente non dando pace al suo cuore, che batte tumultuosamente nel tempo.

Mi dicono che
 
"Come potrei confondermi con coloro ai quali viene oggi prestato ascolto? Solo il dopodomani mi appartiene. C’è chi nasce postumo." cit. Nietzsche, L'Anticristo



Foto di Ugo Ianotti

Nessun commento:

Posta un commento