venerdì 14 settembre 2012

Il pianoforte arriva in discoteca



Chi di tutorial colpisce, di tutorial … insegna! Christian Salerno, a soli 23 anni, insegna al popolo di youtube la cultura del pianoforte.

“Vai a studiare solfeggio su!”
“Ma mamma ti prego non serve a nulla!”
Questa è la tipica conversazione che avviene quando un genitore è troppo occupato a realizzare i suoi sogni piuttosto che assecondare le vere inclinazioni del proprio figlio. Far suonare il pianoforte è il sogno di ogni genitore nato tra gli anni ’60-’70, che ha iniziato a sognare la carriera di compositore, maestro d’orchestra, pianista. Intanto il metronomo scandisce il tempo ...



Christian Salerno ha accontentato più che i suoi genitori, soprattutto se stesso: grazie ad una pianola fornitagli dal fratello ha iniziato a "smanettare" - come riferisce- sui tasti, facendo gesti che poi si riveleranno corretti, come quello di far cadere la mano sul piano prima di suonare, chiamato in gergo "caduta". Con il pianista e direttore d'orchestra Marcello Pennuto, già a quindici anni, inizia a studiare e a comporre, confidando sempre nella sua passione. Le sue dita sfiorano quei tasti bianchi e neri, do, fa mi, sol con la facilità e la naturalezza di chi è appassionato e ama quello che fa. Appena tornato da una masterclass, tenutosi i primi di settembre a Barasso con la partecipazione del maestro Marian Mika, un concertista polacco formatosi alla scuola di Henryk Sztompka, ritorna su youtube ampliando i suoi due canali: Christian Salerno e Pianosolo. Invita i suoi utenti a mettersi in gioco, a non aver timore di tutti quei tasti e di farsi trasportare dalla musica. Non scontenta proprio nessuno.Anche coloro che vengono chiamati “discotecari”possono imparare e suonare la loro musica: infatti all’interno di entrambi i canali c’è la possibilità di avere spiegazioni semplici e comprensibili da tutti per poter riprodurre i pezzi più trasmessi dalle radio.


Mi dicono che  … è ora che risponda il pianista:


   1)Come è nato la tua avventura su youtube?

"  "E' stata un'esigenza, una sfida per me: oltre a condividere questa passione per il piano volevo riuscire a far capire questo o quell' argomento difficilissimo a chi non ne sapesse nulla. Qualora io ci riuscissi, sarebbe  per me un'immensa gioia".

   2)Quando suoni che cosa provi?
    
    "Dipende dai momenti. Quando studio cerco di concentrarmi il più possibile sullo spartito e quindi cerco di non pensare a nient'altro. Quando suono brani di altri cerco di rispettare il più possibile il testo, cercando di dare una mia interpretazione. Il massimo del piacere lo raggiungo nelle improvvisazioni. Niente schemi da seguire, devi solo farti comandare dai tuoi pensieri, dal tuo cuore... è qui che secondo me fuoriesce l'animo del musicista".


  3)Perché suonare pezzi di discoteca al   pianoforte, non svilisce la grande musica classica?
   
  "Eheh, bella questa. Io credo che non ci sia differenza tra due tipi di musica. Penso che la musica si possa dividere solo in due fazioni: bella musica e brutta musica. Se una musica 'da discoteca' è bella ed orecchiabile, non vedo perché questa non debba essere suonata anche su di un pianoforte. Se parliamo di 'generi musicali', questi due sono generi totalmente opposti, che hanno il diritto di esistere entrambi. Personalmente non ho mai sopportato le persone che discriminano un certo tipo di musica. La musica deve sempre evolversi, non può rimanere ferma a 200-300 anni fa. E' giusto fare passi avanti. E' stato giusto passare alla dodecafonia, è stato giusto preparare il pianoforte (come faceva John Cage), è stato giusto l'avvento della musica contemporanea ed è stato giusto l'avvento della musica new age. Bisogna adattarsi ai tempi. Le cose sono cambiate, la cultura è cambiata. Se la musica classica non basta a far avvicinare i giovani a questo magnifico strumento, allora bisogna trovare altri escamotage".
  4)Come è nato il primo album?
"
  "Il mio album è nato sempre grazie a Youtube. Feci amicizia virtuale con un editore che pubblicava anche lui video di sue composizioni. Scoprì che era da Pavia e così ci incontrammo. Da lì nacque l'idea di creare il mio primo Disco sotto sua produzione. Dal giorno stesso tornai a casa e mi misi a scrivere un brano al giorno talmente che era l'entusiasmo per questa magnifica notizia. Per essere il primo disco direi che è andato abbastanza bene ma ora sto lavorando al secondo album, per un progetto ancora più ambizioso ma che per ora non posso sbilanciarmi molto. E' un album completamente dedicato all'amore e lo si può capire dai titoli: "sentimento per te", "notte d'amore", "ritorno ad amare" ecc.. l'ispirazione per queste tracce le ho trovate grazie ad una ragazza, la mia ex ragazza. Pur essendo una storia finita, rimane comunque una parte importante della mia vita."

   5)Prossimi concerti? 
   
   "Questa domenica 16/09 avrò la replica del concerto di settimana scorsa a Barasso, per il resto cerco di tenermi abbastanza libero da impegni dato che ai primi di Ottobre avrò un esame molto importante in Conservatorio."


Mi dicono che Christian Salerno partecipi al concorso "Youtube NextUp 2012" con questo videodal titolo "Insegui le tue passioni" http://youtu.be/sAb8NHVSPxw su con i pollici in su
Grazie mille

2 commenti:

  1. Grazie a te Vally per quest'intervista, è stato un vero piacere leggerla! :)

    RispondiElimina
  2. Grande Christian!

    RispondiElimina