sabato 15 settembre 2012

Invito al viaggio

"Ti invito al viaggio
In quel paese che ti assomiglia tanto.
I soli languidi dei suoi cieli annebbiati
Hanno per il mio spirito l'incanto
Dei tuoi occhi quando brillano offuscati.
Laggiù tutto è ordine e bellezza,
Calma e voluttà.
Il mondo s'addormenta in una calda luce
Di giacinto e d'oro.
Dormono pigramente i vascelli vagabondi
Arrivati da ogni confine
Per soddisfare i tuoi desideri.
I tuoi desideri." 


cit. Battiato

Mi dicono che ... "cmq giusto per essere guasta feste (...) come al solito il testo di "ti invito al viaggio" è di Sgalambro quindi sarebbe doveroso dare a lui la paternità della citazione"

cit. Sgalambro.

Foto presa da Internet.

Nessun commento:

Posta un commento