mercoledì 19 febbraio 2014

Come gestire i propri acquisti

Mi dicono che
La crisi può essere una vera benedizione per ogni persona e per ogni nazione, perché è proprio la crisi a portare progresso. La creatività nasce dall'angoscia, come il giorno nasce dalla notte oscura. È nella crisi che nasce l'inventiva, le scoperte e le grandi strategie.Albert EinsteinCome io vedo il mondo, 1934


Ci sono numerosi siti "anti-crisi" che danno numerosi consigli su come gestire al meglio i propri soldi e sopratutto come poter risparmiare e mettere da parte quel gruzzoletto "salva sogni" (sí gran parte dei propri sogni  o un piccolo lusso, che ormai è diventato quasi necessario, si conquistano attraverso i soldi come per esempio la casa, un auto, o cose piú semplici come un pc o la manicure), basti pensare a Groupon o alla trasmissione Pazzi per la spesa su Real time, in cui le donne americane come delle invasate cercano coupon o dei buoni per la spesa, con liste dettagliate e con tecniche matematiche particolari per risparmiare e per accumulare in dispensa tutto ció che è cumulabile.
Queste sono le immagini più frequenti per girano sul web per i siti di venditori on line.



Ma tutto sommato dove è il problema?

Non è grave risparmiare anzi è diventata una vera e propria necessitá che le famiglie italiane devono portare avanti.

Come farlo? Che cosa è necessario sapere?
Non tutti possiedono una laurea o master in economia ma c'è un sapere antico, quasi magico, quello delle famiglie con un solo stipendio certo. A quel sapere puntiamo, quel sapere auspichiamo di raccontarvi, nel modo piú semplice possibile. Ragioneremo ad alta voce insieme a coloro che ci testimoniano le loro difficoltá e collaboreremo con altri siti su questo argomento, per diffondere quanto piú possibile la conoscenza di questa realtá.

Scrivete a 
mi.dicono.che@gmail.com
e inviate tutti i vostri contributi per poter capire insieme come gestire i nostri risparmi, cosa comprare e non.

Mi dicono che
Tutto il processo economico è quindi un problema di scelte: scelte da parte dei consumatori e scelte da parte dei produttori. In ultima analisi le scelte si impongono perché le risorse sono limitate rispetto ai desideri
Carlo Maria Cipolla (1922-2000)


2 commenti:

  1. Lavoro in banca e quello che è ho notato è che a fronte di tante persone che giustamente risparmiano, ce ne sono altrettante che pagano l'abbonamento a Sky o comprano il grosso macchinone anche se hanno il conto in rosso! Questo purtroppo è il risultato della società dell'apparrire...

    RispondiElimina
  2. La cosa peggiore che mi è capitato di constatare è che queste persone non solo hanno l'abbonamento a Sky ma peggio, non pagano la ragazza alla pari che hanno in casa, non pagano la professoressa che fa ripetizioni al proprio figlio ma nel frattempo cambiano le loro macchine perché poco nuove, cambiano il loro smartphone perché fuori moda o prenotano la crociera per l'estate. Ahimè queste persone hanno la presunzione di essere le migliori non capendo che sono solo infinitamente infelici

    RispondiElimina