mercoledì 3 giugno 2015

Storia di un uomo che non credeva nell'amore

"Bambina non ti affezionare, potresti trovare in me una droga di cui non puoi farne a meno. 
Non pensare al domani, pensa ad oggi e vedrai che aprirai molto di più la tua mente. Devi sapere che la questione è molto semplice: il troione è passato di moda, ora arriva il momento della brava ragazza perché è più avvicinabile, è come un buon usato a km 0. Vuoi una famiglia, dei figli, ma ti rendi conto che dovrei rinunciare ad una parte di me per cosa? cose che non mi interessano?

Mi piace molto vederti ragionare dei tuoi massimi sistemi, credi di avere la verità in tasca a causa delle tue pure convinzioni, nascondi dietro quel rotolino di pancia quella vita sedentaria fatta di libri e di filosofia. Non hai idea di quanto sei sexy quando arricci il naso e sorridi come una bambina quando sei in imbarazzo. Io non sono il tuo lui, io non sono la tua scelta, sono soltanto un uomo arrapato che non vede l'ora di fissare un'altra tacca sulla sua cintura.

Bambina  non credere che siamo tutti uguali, per la maggior parte stronzi ma non uguali. Tutti noi vorremmo una moglie come te capace di cucinare i migliori piatti e pronta a chinarti sotto il tavolo solo per darci piacere, tutti noi vorremmo una madre per i nostri figli come te, dolce ma autorevole, pronta a soccorrere l'altro sempre e comunque. Ma tipi come me non possono darti altro se non la prestazione di notti (e che notti) consecutive.

Non crederci quando ti diciamo che ti amiamo, non è vero perché non siamo capaci più d'amare. Siamo stati feriti quando credevamo nell'amore, non abbiamo incontrato te, spettacolo disumano. Quando avevamo la possibilità di fare quel passo più lungo della gamba non c'eri tu, non esistevi.

Ti ringrazio bambina, perché non ti sei concessa alla mia seduzione e hai provato a farmi cambiare idea. Non ci sei riuscita e ti rammarichi per questo: non ti preoccupare io sto bene, sono completo così come sono. Ma consentimi un suggerimento: non ti donare più, non pensare più a chi ti ha fatto soffrire, ma inizia ad essere consapevole di quanto sei spettacolare. Scegli tu, non ti far scegliere. Fatti sorprendere da quanti ti notano in mezzo ad una folla anonima, perché sappi che non passi inosservata anche nella tua semplicità.

Io porto il rifiuto a casa e penserò a quella bambina stronzetta che ha scardinato tutti i miei tentativi di abbordaggio. Sei stata furba e sagace, ma bambina mia  come avrei potuto resistere al fascino dell'impossibile? 

Sono un uomo che non crede nell'amore, non ho intenzione di cambiare perché so che il tuo amore non lo avrò mai"


Mi dicono che
“Le persone cambiano e col tempo non si corrispondono più. Per rimanere insieme bisogna avere la forza e la pazienza di cambiare insieme."

Nessun commento:

Posta un commento