lunedì 27 luglio 2015

Giffoni Film Festival: great experience! (osservazioni a caso del caso)

Giffoni, 26 luglio 2015 start ore 10 .

Molte lattine colorate. Osservate da vicino erano semplici lattine di bevande analcoliche, osservate da lontano un logo di un evento importante. Un quadro impressionistico dal sapore di coca cola, sprite e aranciata.

Giffoni Film Festival: una manifestazione ormai da tempo consolidata, ma cosa la rende ogni anno così autentica? Le persone, la risposta giusta è le persone. 
Le ragazzine sono in festa, stanno per arrivare gli attori della fiction televisiva Braccialetti rossi e la loro ansia è incontenibile. Ma non potevano mancare, hanno colto il loro Carpe diem.

"La scelta del tema dell’edizione, anche quest’anno, batte la strada della condivisione con la propria fanbase e della creatività 2.0. Il tema è il frutto di una volontà popolare, di quei ragazzi che con Giffoni hanno l’opportunità di far sentire la propria voce. CARPE DIEM è l’urlo di migliaia di giovani che all’unisono con la direzione artistica di Giffoni Experience segnerà l’edizione numero 45
Carpe Diem è un invito, è un monito, è un concetto. È l’invito a rendere straordinaria la propria vita. A non accontentarsi, senza rimandare “a poi” quello che si può fare subito, con coraggio e con passione." 

Si legge sul sito GFF 2015. In realtà anche io ho colto il mio carpe diem, accettando l'invito di Radio BoOonzo per fare una serie di interviste agli ospiti presenti l'ultimo giorno (di cui vedrete i video nei prossimi giorni). 

Parlarvi di cosa ho visto, cosa ho sentito, chi ho conosciuto è ancora troppo presto: le sorprese vanno organizzate in un certo modo per essere gustate a pieno. Quanto mi preme raccontarvi oggi è l'essenza di questa grandiosa esperienza: le lattine.

I vincitori
Quelle magiche lattine poste l'una accanto all'altra, consentono di comprendere che il Festival non è una serie di giorni che trascorrono di momento in momento. Il Festival è fatto di persone che hanno permesso che questa organizzazione mastodontica prendesse vita e si rinnovasse anno dopo anno: proprio come quelle lattine messe l'una accanto all'altra con dedizione ed elastica organizzazione. 

Ricordatevi che ogni esperienza inizia con una lattina prima analcolica poi alcolica: ogni volta che un piede inizia a mettersi davanti all'altro si sta camminando. Bisogna solo scegliere la direzione giusta. 


Mi dicono che
「待てば海路の日和あり」
"Basta attendere perché la via del mare si calmi"


Nessun commento:

Posta un commento